Università di Bergamo > Cerlis > Versione Italiana > Progetti > Identità e cultura nei linguaggi settoriali inglesi

Unità IV- ROMA IUSM

 

EVANGELISTI ALLORI Paola

 

Scopo della ricerca è l'individuazione di tratti testuali, semantici, pragmatici e pragmalinguistici, nel genere testuale 'sentenze' dell'arbitrato sportivo, che possano configurare identità culturali nazionali o disciplinari alterate, integrate o ridefinite dalla comunicazione internazionale e interculturale. L'obiettivo dell'Unità di Ricerca di Roma è quello di verificare se, e in quale misura, l'identificazione culturale con il proprio gruppo di riferimento nazionale (linguistico, professionale, sociale) sia condizionata dall'uso dell'inglese come lingua franca oppure, in alternativa, se, e in quale misura, l'identità con la cultura di appartenenza condizioni la produzione del testo in lingua inglese pur nel rispetto delle regole fondamentali condivise dalla comunità professionale internazionale.

Obiettivo specifico è l'individuazione di tratti linguistici e culturali insiti nella produzione di testi giuridico-sportivi del genere 'sentenze' in lingua italiana e in lingua inglese rispettivamente. Saranno inoltre descritti i meccanismi linguistici attraverso cui l'individuo negozia il conflitto tra cultura nativa e cultura anglofona nella produzione di testi scritti in lingua inglese ad uso della comunità professionale internazionale. A tali fine viene raccolto un corpus specialistico di testi relativi alle sentenze emesse in lingua inglese dal Tribunale per l'Arbitrato Internazionale e in lingua italiana dalla Camera di Conciliazione e Arbitrato del CONI.

L'analisi linguistica si articola in:

a) analisi concettuale e terminologica dei concetti chiave del genere 'sentenza' che attivano i meccanismi cognitivi (frames, scripts) relativi all'evento socioculturale 'sentenza' nell'arbitrato sportivo nelle due lingue/culture;

b) analisi pragmatica per l'individuazione delle azioni retoriche (moves e sub-moves) tipiche del genere e delle strutture linguistiche selezionate per la loro realizzazione testuale;

c) analisi pragmalinguistica del periodo e individuazione della struttura tematica e successivo confronto di testi prodotti nelle due lingue da professionisti attivi nella pratica internazionale.