Università di Bergamo > Cerlis > Versione Italiana > Progetti

ASIAN ARBITRATION DISCOURSE

 

 

Progetto di ricerca anni 2014/2015 nell’ambito del programma ITALY (Italian TALented Young researchers) - azione 2

Titolo del Progetto di Ricerca: Asian Arbitration Discourse (nell’ambito del progetto interdisciplinare Asian Arbitration Law)

 

Obiettivi del Progetto di Ricerca

Il progetto di ricerca fa parte del più ampio programma sull’Asian Arbitration Law che coinvolge diversi settori disciplinari (diritto processuale civile, lingua inglese, diritto del lavoro ed economia aziendale).

Data la vastità dell’argomento, in questo progetto biennale si prendono in considerazione la normativa e le pratiche arbitrali dei paesi principali, vale a dire la Cina, il Giappone e l’India. L’argomento oggetto del progetto di ricerca viene esaminato dal punto di vista giuridico, nelle prospettive proprie del diritto processuale civile e del diritto del lavoro, dal punto di vista linguistico-testuale e con riguardo agli aspetti propri dell’economia aziendale.

Dal punto di vista linguistico-testuale vengono analizzate le norme e i documenti principali utilizzati in ambito arbitrale nei paesi presi in esame e li si mettono a confronto con le pratiche discorsive in uso in Italia e in altri paesi dell’Unione Europea. I testi presi in esame non consistono solo di normative e lodi arbitrali, ma anche di interviste con operatori del settore al fine di reperire testimonianze dirette delle scelte linguistiche e testuali effettuate nella redazione di documenti specifici di questo ambito professionale.

In particolare si vuole verificare il grado di indipendenza delle pratiche testuali della redazione di testi arbitrali rispetto a quelli tipici del diritto processuale sia di tipo civile che di common law. Viene inoltre verificata l’esistenza anche nei paesi orientali presi in esame di una eventuale colonizzazione delle pratiche arbitrali da parte della tradizione processuale, un fenomeno lamentato recentemente per quanto riguarda la risoluzione di controversie tramite arbitrato in diversi paesi occidentali.

L’analisi viene condotta in collaborazione con una équipe della City University di Hong Kong (guidata dal prof. Vijay Bhatia) che sta conducendo ricerche analoghe sulle pratiche linguistico-testuali dell’arbitrato nei Paesi Orientali.

Coordinatore del progetto Asian Arbitration Law

Prof.ssa Mariacarla GIORGETTI

Dipartimento di Giurisprudenza

Università degli Studi di Bergamo

 

Coordinatore del progetto Asian Arbitration Discourse

Prof. Maurizio GOTTI

Dipartimento di Lingue, Letterature straniere e Comunicazione

Università degli Studi di Bergamo