Università di Bergamo > Cerlis > Versione Italiana > Progetti > Interculturalità e discorso nell’inglese settoriale

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

PROGRAMMI DI RICERCA SCIENTIFICA DI RILEVANTE INTERESSE NAZIONALE


PROGRAMMA DI RICERCA INTERUNIVERSITARIO

Anno 2002 - prot . 2002104353

 

Interculturalità e discorso nell’inglese settoriale

 

Programma Unità di Ricerca di Napoli 

(Responsabile Scientifico Prof. Gabriella Di Martino)

 

Interculturalità e ricodifica in ambito comunitario

 

Tale progetto si inserisce nella tradizione di ricerca ESP già consolidata all’interno dell’unità locale e articolata in vari settori di studio della lingua inglese nell’ambito giuridico, politico, economico e mediatico . In particolare, si è identificata la comunicazione parlamentare all’interno dell’Unione Europea come pratica discorsiva rilevante ai fini di un’indagine pragmatico-testuale che metta in luce sia la componente transculturale di testi prodotti in versioni linguistiche parallele (attraverso l’analisi di fenomeni di trasposizione e adattamento traduttivo ) sia l’aspetto ermeneutico-interpretativo legato alle questioni sociopolitiche e giuridiche al centro dei discorsi/dibattiti da contestualizzare all’interno dei codici di appartenenza. Alla valenza accentratrice della lingua inglese come strumento di comunicazione “ globale ” fa riscontro un’indubbia specificità culturale e consuetudine discorsiva legata al genere che la ricerca si propone di mettere in luce nell’intento di demistificare l’ipotesi di una monocultura di lingua inglese omogeneizzante e livellatrice. Pertanto i testi costitutivi del corpus verranno contestualizzati nell’ambito delle pratiche discorsive comunitarie come espressione di mediazione interculturale e interlinguistica utilizzando un approccio sia teorico (ispirato ai recenti sviluppi di traduttologia e analisi del discorso) sia pratico (basato sull’esperienza svolta presso l’U.E. da alcuni componenti dell’unità locale in qualità di traduttori/interpreti).